DOMANDE FREQUENTI


COS’E’ LA RESINA  ?

La resina è un prodotto polimerico e il polimero è una macromolecola di monomeri.

Chimicamente si crea il polimero sintetico con il quale si producono le resine monocomponenti e composite usate per i rivestimenti dei pavimenti.

 

QUALI  SONO I SETTORI DI UTILIZZO  DEI PAVIMENTI IN RESINA  ?

Praticamente tutti

 

PERCHE’ SCEGLIERE UN PAVIMENTO INDUSTRIALE/COMMERCIALE IN RESINA ?

Perchè la resina non sfarina, il, pavimento risulta monolitico, senza soluzione di continuità, non si macchia, resiste agli oli, ai grassi e altre sostanze

 

I PAVIMENTI INDUSTRIALI IN RESINA SOPPORTANO IL TRANSITO DI MULETTI, TRANSPALLET ED AUTOARTICOLATI  ?

Si. La resistenza di un pavimento in resina è proporzionale allo spessore e al metodo di di applicazione adottato. Es.: 1mm di spessore è in grado di ridurre i carichi superficiali all’interfaccia di adesione fino al 30%; 2mm. fino  al 50%; 3mm. fino al 60%

Un pavimento in resina può avere una resistenza alla compressione fino a 80 N/mm2

 

UN VECCHIO PAVIMENTO PUO’ ESSERE RIVESTITO IN RESINA  ?

Si può tranquillamente affermare che, un adeguato trattamento in resina, è un’ottima soluzione per riqualificare le condizioni d’uso.

 

UN PAVIMENTO IN PIASTERELLE DI GRES/CLINKER PUO’ ESSERE RIVESTITO IN RESINA

Si. Nella fattispecie, è usuale intervenire con applicazioni in resina, in quanto si evita la rimozione  delle stesse e si salvano le quote

 

LA RESINA SI ROVINA ?  E’ RESISTENTE ?  QUANTO DURA ?

Un pavimento in resina ha una durata e resistenza che nessuna pavimentazione a piasterelle può offrire, ed è l’unica soluzione professionale per destinazioni d’uso molto logoranti.

 

LA RESINA PUO’ ESSERE APPLICATA SU UN SUPPORTO UMIDO ?

Con un opportuno intervento preventivo, può essere tranquillamente applicata

 

PUO’ ESSERE APPLICATA LA RESINA SU UN PAVIMENTO RISCALDATO ?

Si, la resina è termoconduttrice

 

SI PUO’ RIPARARE LA RESINA  ?

Si, il ripristino può essere sempre fatto

 

E’ IMPERMEABILE UN PAVIMENTO IN RESINA ?

Si possono adottare soluzioni con caratteristiche impermeabilizzanti, idrorepellenti o traspiranti

 

I PAVIMENTI IN RESINA SONO IGNIFUGHI ?

Hanno la capacità di contrastare, mediante l’aggiunta di opportune cariche, lo sviluppo della combustione secondo la dicitura delle euroclassi A2FL

 

A CHE TEMPERATURE RESISTONO LE RESINE ?

Si va da un minimo di -40°C ad un massimo di + 80°C.

 

SI PUO’ APPLICARE LA RESINA IN AMBIENTI DOVE CI SONO MACCHINARI E/O SCAFFALI E MOBILI

Certamente, la resina è un composto liquido-cremoso e si possono seguire i contorni degli oggetti

 

ALL’ESTERNO E’ POSSIBILE APPLICARE LA RESINA ?

Si, è possibile impermeabilizzare balconi, terrazze, tetti, con resine speciali elastiche che resistono alle intemperie, alle condizioni delle varie stagioni e agli shok termici

 

LA SUPERFICIE DEI PAVIMENTI IN RESINA E’ ANTISCIVOLO ?

Si, con adeguati accorgimenti e aggiungendo apposite cariche micrometriche, si possono ottenere diversi gradi di finitura antiscivolo per soddisfare qualunque esigenza industriale e civile

 

SONO ANTISTATICI E CONDUTTIVI I PAVIMENTI IN RESINA ?

Si, tra le varie soluzioni tecnico-applicative delle resine, sono contemplate anche soluzioni per pavimenti antistatici con capacità dissipativa dell’elettricità statica

 

CHE SPESSORE PUO’ AVERE UN PAVIMENTO IN RESINA ?

Lo spessore dipende dalla funzione, dalla destinazione e dall’uso cui è destinato il rivestimento quindi, può variare da alcune centinaia di micron fino a 15 millimetri e oltre.


SCARICA LA BROCHURE